Archivi per mese: "gennaio 2015"

verybello

Posted On gennaio 31, 2015By Martina MelgazziIn Cultura

Sul perché #VeryBello fa davvero incazzare

#VeryBello! - Diciamo che il nome è l’ultimo dei suoi problemi. A dire il vero, a me neanche dispiace. Chi lo prende come un’offesa alla credibilità degli italiani o come una punzecchiatura al nostro inglese un po’ maccheronico e tentennante, secondo me ha una grossa coda di paglia. Suvvia, è divertente ed efficace, scherza su una parola italiana che è conosciuta in tutto il mondo, al pari di pizza, mamma mia, spaghetti e vaffanculo. Sto parlando di #VeryBello, l’ultimo giocattolino del web che ha fatto andare fuori di testa la rete.Read More
Bulgaria

Posted On gennaio 29, 2015By Giovanni DucoliIn Erasmus

A cosa serve il dialogo – Bulgaria

Sto frequentando due semestri di studio presso la Heriot Watt University – Edimburgo: Università con una varietà di studenti che non avrei immaginato, incontro più studenti internazionali che Scozzesi. Dopo mesi di dialoghi su usi costumi e convenevoli con gli altri ragazzi ho deciso di dar forma alle parole e metterle per iscritto. Le stesse domande a persone normali, alla ricerca di risposte semplici e banali ma allo stesso tempo concrete e vicine alla realtà dei paesi visti con gli occhi, forse malinconici, di coloro che hanno voluto precariamente abbandonare laRead More
hqdefault

Posted On gennaio 28, 2015By Martina MelgazziIn Città, Eventi

Quel pasticciaccio brutto del campus

Stop al campus nell’ex caserma Randaccio. – La notizia della rinuncia al progetto di un campus universitario all’interno dell’ex caserma Randaccio non è arrivata come una doccia fredda, almeno non per gli studenti. Da una parte perché i rappresentanti delle diverse liste universitarie già avevano fiutato numerose criticità, dall’altra perché i diretti fruitori del campus non erano propriamente al corrente dell’idea: è affondato un progetto che neanche ha avuto il tempo di maturare tra le opinioni degli studenti. Appunto, di che cosa si sta parlando? Proposto dalla giunta comunale diRead More
verdena

Posted On gennaio 27, 2015By Manuel GuerriniIn Cultura, In Evidenza, Musica

Verdena: Endkadenz Vol.1 – la nostra recensione

Dopo “Wow” ci si potevano aspettare due cose. La prima: un disco singolo; due dischi doppi, consecutivi, non si fanno. La seconda: una gestazione del nuovo anno un po’ più breve rispetto a quella di Wow, ovvero quattro anni logoranti. Puntualmente i Verdena hanno smentito queste supposizioni. Inoltre, alla fine del tour di Wow, con l’inizio della clausura nel loro “Henhouse”, gli appassionati hanno cominciato a chiedersi: e adesso? Dopo un cambio così radicale di stile e un disco così ispirato, cos’altro potranno inventarsi? Una band che in quindici anniRead More
1billion-home-india

Posted On gennaio 26, 2015By Martina MelgazziIn Città, Eventi

One Billion Rising – Brescia

“La mia rivoluzione inizia nel corpo. Non aspetta più”, ha detto la scrittrice Eva Ensler, fondatrice del V-Day e del movimento globale One Billion Rising, per la tutela dei diritti della donna. Una rivoluzione pacifica, ma decisa, lanciata nel 2012 proprio nel giorno di San Valentino, la festa degli innamorati, che ha assunto così un nuovo significato: una giornata dedicata a danze, flash mob, reading, spettacoli e convegni, tutti riguardanti la violenza contro le donne. La chiamata si è ripetuta nel 2013 e nel 2014, raccogliendo in tutto il mondoRead More
anas-el-abboubi-1
I tragici fatti di Parigi hanno riportato attenzione sulle storie di chi, cresciuto in italia, si è arruolato per la jihad.  Tra queste storie c’è quella di Anas, un ragazzo di ventuno anni cresciuto nel bresciano e che ora si trova in Siria a combattere contro l’esercito di Assad. La storia di Anas è stata raccontata da molti. Una storia che descrive un ragazzo in sospeso tra il desiderio di appartenenza alla comunità in cui vive e il mondo delle origini, di cui non può che ricordare poco. Anas siRead More
INGLESE homer

Posted On gennaio 20, 2015By Giovanni DucoliIn Dal Mondo

Incompetenze linguistiche

La globalizzazione, i viaggi, la scuola, gli attori e i telefilm; in un modo o nell’ altro abbiamo affrontato o affrontiamo  quotidianamente, pur delle volte senza accorgercene, una lingua che non sia l’italiano, più comunemente l’inglese. Ma quali sono le nostre capacità di utilizzare il vocabolario britannico? O meglio: siamo davvero onesti quando rispondiamo alla famosa domanda: “ma conosci bene l’inglese?” Troppo spesso ascolto dalle persone frasi del tipo: “non so niente di inglese”, frase generica che può essere anche vera, quindi tanto vale darle un peso significativo e fidarsi delle paroleRead More
La locandina di The Imitation Game, biografia del geniale Alan Turing

Posted On gennaio 16, 2015By Luigi CristianoIn Cinema, Cultura, In Evidenza, Zibaldone

The Imitation Game: il genio di Alan Turing

Alan Turing ha assicurato all’Inghilterra la vittoria durante la Seconda Guerra Mondiale; l’Inghilterra lo ha ringraziato con la castrazione chimica. Questo è forse l’aspetto più tragico della vicenda di Alan Turing. Matematico, crittografo, considerato all’unanimità un genio del suo tempo e riconosciuto indiscutibilmente tra i padri dell’informatica, Alan Turing si distinse in particolar modo per il grande lavoro che – negli anni trenta e quaranta del secolo scorso – portò alla decriptazione del famigerato codice Enigma, il quale permetteva ai tedeschi di comunicare in tutta libertà senza che gli alleatiRead More
Sant-Felip-Neri

Posted On gennaio 11, 2015By Isidora TesicIn Cultura, Dal Mondo

Nel prendersi cura delle storie

Con Catalina Gayà Ci sono persone che incontri quasi per caso. Poi scopri che quell’incontro, sembrava solo, appartenere al caso. È così che ricevi la prima lezione di giornalismo, in un inglese dalla melodia spagnola. Con una naturalezza disarmante, ti appassioni, in un dialogo libero e curioso. Ascolti il racconto di una giornalista che fa della scrittura una storia ed una filosofia di vita. Ed è così che io ho incontrato Catalina Gayà, giornalista spagnola e professoressa associata all’Università di Barcellona, durante una conferenza sul giornalismo narrativo. E quando hoRead More
banksy - charlie

Posted On gennaio 10, 2015By Marco GueriniIn Dal Mondo, In Evidenza

Charlie è morto, lunga vita a Charlie!

Per coloro che fanno satira, al pari dei poeti, la vita che si staglia è circondata da una grande solitudine. Per coloro che aderiscono a quella pulsione incontrollabile di farsi beffa di tutto e tutti, perché di ogni cosa non solo si può, ma è lecito e doveroso ridere, se questo può permetterci di farne emergere le problematiche, le ipocrisie, i crimini, la scelta obbligata è un salto nel vuoto. Un vuoto immenso, in cui tutto ciò che accade viene scomposto, filtrato, divorato, per poi essere digerito e defecato sottoRead More